BIBBIA nuova versione CEI

http://www.bibbiaedu.it/

«In rete» con la Parola
 Da ieri online il nuovo sito Internet della Bibbia Cei



 DI VINCENZO GRIENTI
(Avvenire, 30.7.09)

Un sito Internet per leggere e «naviga­re » la nuova Bibbia Cei del 2008. Su , da ieri online, sarà possibile approfondire la Parola che sta a fon­damento della fede e della vita della comu­nità cristiana, patrimonio culturale e spiri­tuale dell’umanità intera. «La realtà sociale e culturale in cui ci troviamo a vivere oggi è in continua evoluzione. Essa mette in evi­denza come i linguaggi e le tecniche del co­municare sono spesso fluide, dinamiche e veloci – sottolinea il vescovo Mariano Cro­ciata, segretario generale della Cei nella pre­sentazione del sito –. Nell’era di Internet e delle ‘reti sociali’, la Chiesa italiana è con­sapevole che l’accelerata innovazione tec­nologica non è solo questione tecnica, ma coinvolge più profondamente l’uomo». Al ri­guardo il segretario generale della Cei cita il messaggio di Benedetto XVI in occasione del­la 43ª Giornata mondiale delle Comunica­zioni sociali sul tema « Nuove tecnologie, nuove relazioni. Promuovere una cultura di rispetto, di dialogo, di amicizia» che «lascia chiaramente intendere – in modo proposi­tivo – che in questo ambito si gioca una par­tita importante per la persona umana. Per tali ragioni, grazie all’impegno dell’Ufficio li­turgico nazionale, dell’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali e del Servizio Infor­matico della Cei, è stato realizzato Bibbia E­du, il nuovo sito Internet della Bibbia Cei. Questo strumento sarà molto utile per i co­sì detti cybernauti che potranno leggere, stu­diare, approfondire la Parola attraverso quanto viene offerto dalle nuove tecnologie informatiche. In ogni tempo la Chiesa non è mai venuta meno alla sua missione: annun­ciare agli uomini la notizia che Gesù ha re­dento l’umanità. Con il restyling di Bibbia E­du si intende proseguire lungo questo per­corso che deriva dal mandato di comunica­re il Vangelo all’umanità intera, oggi anche nel nuovo mondo mediatico che caratteriz­za il nostro tempo». La nuova versione del sito Internet della Bib­bia Cei sarà sicuramente molto cliccata. Ba­sta guardare al numero degli accessi della precedente versione: il picco assoluto nel cor- so del 2009 si è registrato nel mese di marzo con 684mila pageview, ossia le pagine visita­te dagli utenti. Le pagine più visitate sono ov­viamente quelle relative ai testi, segno che il sito è diventato con il tempo non solo un un’area di lettura, ma sempre più uno stru­mento di lavoro. I dati di accesso dei primi sei mesi del 2009, infatti, fanno registrare complessivamente un totale di quasi tre milioni e trecento pagi­ne visitate. Il sito segna un ulteriore passo avanti al servizio delle 226 diocesi e delle 26mila parrocchie oltre che di tutte le persone-utenti che navigano su In­ternet. In tal modo si amplia un canale di tra­smissione che può condurre all’incontro con Bibbia. Il sito internet è molto accessibile e funzionale, dotato in alto di un motore di ri­cerca. Si aggiungono poi alcune etichette o­rizzontali che dal punto di visto tecnico-infor­matico rendono più leggibile il sito rispetto alla precedente versione e mettono in evi­denza dal punto di vista di visualizzazione alcuni link. In rilievo l’area riguardante «la lettura del giorno» mentre sotto la testata del sito c’è la possibilità di accedere ai testi com­pleti della Nova vulgata disponibili sul sito ufficiale della Santa Sede. Basta selezionare un link per consultare tutti i testi editi dalla Libreria Editrice Vaticana. In basso a destra dell’home page i banner di collegamento ai siti della Santa Sede e della Cei.

BIBBIA nuova versione CEIultima modifica: 2009-07-30T19:27:24+02:00da borgosotto
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “BIBBIA nuova versione CEI

  1. mi viene da ridere, signor Crociata: al coinvolgimento dell uomo, nell era telematica; lei propone un aggiornamento tecnologico del vettore ecclesiale , onde velocizzare la Parola. Estremizzando un tantino, ma poco poco, la portata del suo ragionamento; Via Verita e Vita, hanno bisogno di strategie, Eccellenza? Non vale il discorso di Gesù: se voi vi rifiutate…saranno queste pietre ad agire? Si tratta di velocità di comunicazione, per fare di Gesù, un menu à la page? Ma lo sa, caro segretario, che sono i fedeli come lei, che giustificano i vuoti di spiritualità, con la mancanza di dinamiche veloci. E avendole, quale evangelizzazione avrebbe luogo, io non ne vedo traccia! O, non avendo più nulla da dire, preferite dirlo “velocemente”, come quella povera, inutile TV2000? Ma non ha capito, vescovo, che quando si spenge una luce, è Gesù stesso, a far sì che un altro la ponga sul colle, bene in vista, chè si raccolgano le genti attorno, più in fretta, delle sue dinamiche? Lei vede due motori: quello della fede e quello dell uomo tecnologico, al servizio della fede: essi debbono concorrere al fine di promuoverLa. Ma quando la Fede é ardente, é essa stessa Audace Vettore! Ma l apostasia, non è perfino nella Chiesa? Forse, il Santo Padre ha taciuto? Lo sa, Crociata, cosa fanno i veri fedeli? Non se lo immagina neppure! Spengono ogni lume del mondo, pregano in solitudine o in comunione; quando è possibile, meditano i Misteri, si aiutano a pregare meglio: hanno caro Gesù, che li ammaestra e qualche volta piangono insieme:- Se trattate così il legno verde. … Dispensano, me, affinchè parli della Chiesa; che ogni lacrima Ti sarà tersa; ove i pericoli saranno maggiori, agirà il Ventilabro e sarai nella gloria, Sposa dell agnello.

  2. Tempo fa Stephen Hawking voleva poter conoscere la Mente di Dio. Per questo io gli dedicai il mio libro: “Il Tachione il dito di Dio”. Ora ha cambiato idea e dice che Dio non esiste. Il CERN a sua volta ripropone l’eterna esistenza della materia. Io rispondo così:
    COMMENTO ALL’ULTIMO ESPERIMENTO DEL CERN DI GINEVRA.
    Ciò che è stato osservato al CERN di Ginevra ,consiste di un plasma di teorema geometrici e matematici, espressi in numeri cardinali .
    Questi a loro volta sono costituiti da un gas di numeri ordinali, (la polvere di Cantor ” diviene “ frattali).
    A proposito DUNQUE ,della presunta autosufficienza della materia ,affermata dopo gli ultimi esperimenti del CERN di GINEVRA.
    Siamo semplicemente alle solite tesi ideologiche .
    Non si tiene conto che l’energia applicata nell’esperimento del CERN è già esistente nell’universo . Quindi la materia non è affatto autosufficiente. Rimane vero semplicemente che nulla si crea e nulla si distrugge .
    Rimane insoluto infatti ,quali sono le ragioni dell’esistenza dell’energia ? Perché c’è l’energia invece che il nulla ?
    Per approfondire segnalo il sito: il Tachione il dito di Dio.
    Nel sito http://www.webalice.it/iltachione si può leggere gratuitamente in rete la teoria unificata dell’universo fisico e mentale, secondo il pensiero sineterico.
    La tesi fondamentale della teoria afferma che la gravità non è una qualità della materia ma una reazione astratta all’estensione angolare .
    Pertanto le successive dimensioni spaziali “estendendosi” a partire dal punto mentale,alla retta ,al piano e ai volumi, determinano REAZIONE ANGOLARE GRAVITALE ,all’ipotesi immaginaria di estensione LAMBDA, nello spazio tempo.
    Dunque le ragioni invisibili delle apparenze fisiche ,sono astrazioni di teorema matematici.
    Le apparenze fisiche visibili ai sensi sono simulazioni delle idee della teoria.
    In pratica non ci sono fenomeni fisici ma solo rappresentazioni mentali dell’osservatore

Lascia un commento